Denti sensibili: la guida completa

Scopri come tornare a mangiare, bere e lavarti i denti senza la sensazione di dolore causata dalla sensibilità dentale...

A chi si rivolge questa guida?

Sollievo dal dolore dei denti sensibili

Questa guida è per chi:

  • Vuole alleviare il dolore da denti sensibili. O..
  • Vuole sapere dagli esperti di Curaprox quali sono i sintomi, le cause e i rimedi della sensibilità dentale e come prevenirla

Fase uno

Quali sono le cause della sensibilità dentale?

Riconosci i sintomi e le cause della sensibilità dentale

 

Cosa significa avere denti sensibili?

Senti un dolore breve e lancinante o un fastidio che dura a lungo quando:

  • Consumi cibi o bevande calde o fredde?
  • Consumi bevande o cibi dolci o acidi?
  • Ti lavi i denti?
  • O semplicemente respiri aria fredda?

È una sensazione sgradevole che può diventare fastidiosa.

Per fortuna, chi soffre di questo disturbo lo può alleviare con una serie di semplici e regolari accorgimenti. Continua a leggere!

(Consulta il tuo dentista in caso di problemi gravi o se i sintomi persistono.)
 
 

Quali sono le cause della sensibilità dentale?

Lo smalto dei denti protegge la dentina, il tessuto più morbido che si trova nello strato sottostante.

Se lo smalto si danneggia o diventa più sottile, la dentina rimane scoperta, provocando dolore e sensibilità.

Le cause della perdita dello smalto sono diverse e tra queste ci sono lo spazzolamento troppo aggressivo, lo sfregamento e l’erosione acida (vedi più avanti).

La retrazione gengivale scopre la superficie delle radici (il colletto dentale), che non essendo più protette dallo smalto possono provocare la sensibilità dentale.

I pazienti che si sottopongono allo sbiancamento dentale possono essere soggetti a una maggiore sensibilità dopo il trattamento.
 

Come prevenire l’erosione acida dei denti

Bisogna prestare particolare attenzione a cibi e bevande acide come bibite gassate, bevande energetiche, frutta e succhi di frutta ...

...perché gli acidi attaccano lo smalto dei denti.

Il consumo eccessivo di queste bevande e cibi può danneggiare lo smalto.

Per prevenire l’erosione:

  • Consuma occasionalmente bibite gassate e spremute d’arancia
  • Bevi un sorso d’acqua dopo aver consumato cibi o bevande acide
  • Non lavarti i denti subito dopo aver consumato cibi o bevande acide, poiché lo smalto è più debole e soggetto a danneggiamenti. Aspetta almeno mezz'ora.

Fase due

Dentifrici per denti sensibili

Scegli un dentifricio specifico per contrastare e prevenire la sensibilità dentale..

Scegliere il dentifricio giusto è fondamentale, così come lavare i denti nel modo corretto, usare uno spazzolino delicato ed efficace e prestare attenzione a ciò che si mangia.

L'uso di un dentifricio a basso contenuto di RDA e con idrossiapatite, come Curaprox ‘Be you', rafforza lo smalto...

... e crea una superficie più liscia.


La soluzione migliore per la sensibilità dentale? L’idrossiapatite

Test di laboratorio hanno dimostrato che se usata regolarmente, l’idrossiapatite, un minerale raro presente in natura, crea un sigillante per denti sensibili...

….e dona ai tuoi denti un aspetto levigato e splendente.

I microcristalli ultrapuri di idrossiapatite presenti nel dentifricio Curaprox ‘Be you’:

  • Remineralizzano e ricalcificano lo smalto danneggiato dei denti 
  • Riparano i piccoli difetti sulla superficie del dente
  • Riducono la sensibilità delle zone scoperte delle radici dei denti
  • Sigillano le aperture che lasciano scoperta la dentina, evitando gli stimoli dolorosi raggiungano il nervo
  • Penetrano in profondità negli strati del dente per combattere la carie


Usa un dentifricio per denti sensibili a basso contenuto di RDA e diffida delle azioni sbiancanti troppo aggressive di alcuni dentifrici

Più alto è l’indice di abrasività relativa della dentina (RDA) di un dentifricio, più questo è abrasivo ...

... ed è più probabile che corroda lo smalto dei denti con ingredienti aggressivi e abrasivi come il metafosfato di sodio, il silicato di zirconio e il pirofosfato di calcio.

Anche i dentifrici dalla forte azione sbiancante contengono ingredienti aggressivi che possono aumentare la sensibilità dei denti.


Ti presentiamo ‘Be You’ di Curaprox: l’esclusivo dentifricio per denti sensibili

Il dentifricio ‘Be You’ di Curaprox offre:

  • Cura e protezione straordinaria a base di idrossiapatite
  • Basso RDA (circa 50)
  • 6 freschi gusti: pompelmo e bergamotto, pesca e albicocca, anguria, gin tonic e cachi, mora e liquirizia, mela e aloe ...
  • Erbe selezionate e ingredienti naturali tra cui estratti di echinacea, arancia amara, artiglio del diavolo e centella asiatica per nutrire il tessuto che riveste la bocca e alleviare le infiammazioni
  • Un tocco di dolcezza con lo zucchero di betulla (xilitolo), che rinforza i denti e combatte i batteri
  • Potenti microsfere per un’esplosione di freschezza al mentolo
  • Oltre ad alleviare la sensibilità dentale, si prende cura delle tue gengive e dona un alito fresco a lungo


‘Be You’ Esprimi te stesso. Come non si può amare?

Il nostro consiglio:

Fase tre

Spazzolini e scovolini interdentali

Usa i migliori spazzolini per denti sensibili e la tecnica più efficace. A ciò, aggiungi l’azione degli scovolini interdentali...

Spazzolare i denti energicamente con uno spazzolino duro può provocare diversi problemi.

Edith Maurer Bussink, titolare di uno studio odontoiatrico, afferma che molte persone “danneggiano i denti poiché li lavano in modo aggressivo e con uno spazzolino duro, esercitando una pressione eccessiva".

"Se si esercita troppa pressione, in particolare con spazzolini medi o duri, si provoca  un effetto abrasivo sui denti a lungo termine", dice. "Le gengive si ritirano e i colletti dei denti rimangono scoperti."

Lavare i denti in questo modo provoca l’erosione dello smalto e la sensibilità dentale.


La guida di Edith Maurer per lavare i denti e le gengive nel modo corretto

Lavare denti e gengive due volte al giorno seguendo questi consigli può aiutarti ad alleviare e prevenire la sensibilità dentale.

“Posiziona lo spazzolino in modo corretto: per metà sul denti e per metà sulla gengiva,” afferma Edith Maurer.

“Lo spazzolino deve essere tenuto leggermente inclinato in modo che le setole siano rivolte verso il bordo gengivale. Bisogna spazzolare effettuando piccoli movimenti circolari ed esercitando con la minor pressione possibile. "

Aggiunge, inoltre, che è importante usare “uno spazzolino morbido con setole molto sottili”, proprio come Curaprox CS 5460.

“Le setole sottili penetrano nel solco gengivale con facilità” ribadisce. “Devono essere molto morbide per non danneggiare le gengive”.

Tutti gli spazzolini Curaprox, sia manuali sia sonici, utilizzano filamenti fini e delicati in Curen®, invece del tradizionale nylon.

Scopri di più sull’elegante CS 5460.

Maggiori informazioni sulla tecnica corretta per lavare i denti, sono disponibili qui.

Video sulla corretta pulizia dei denti

Spazzolini sonici per denti sensibili

Per chi li preferisce, gli spazzolini sonici “rendono la pulizia dei denti più facile”, sostiene Edith Maurer.

Hydrosonic Pro di Curaprox è stato disegnato dal Prof. Dr. Ueli P. Saxer, medico dentista.
È dotato di una testina sensibile per una pulizia delicata dei denti e raggiunge fino a 42.000 rotazioni al minuto.

Edith Maurer aggiunge: “È così veloce che il mix di saliva, acqua e dentifricio crea un vortice in bocca e raggiunge la placca tra i denti ad alta velocità. Quest’ultima viene rimossa con facilità, anche nelle aree più difficili da raggiungere".

Video sulla pulizia professionale dei denti

Pulizia con tecnica assolo per la cura di gengive sensibili e ritirate

Edith Maurer consiglia la "tecnica assolo" per pulire il bordo gengivale: bisogna effettuare movimenti precisi attorno a ogni singolo dente, utilizzando lo spazzolino Curaprox CS 1006 monociuffo.
La tecnica assolo è il modo migliore per pulire il bordo gengivale ed evitare infiammazioni.

Inoltre, aiuta a prevenire:

  • La formazione di biofilm o placca nel solco gengivale...
  • ...evitando ulteriori infiammazioni…
  • ...evitando la recessione gengivale...
  • ...evitando che i colletti dei denti rimangano scoperti!

Così si può prevenire il dolore causato dalla sensibilità dentale!

Questa tecnica è ideale anche per prenderti cura della tua igiene orale se soffri di recessione gengivale o radici dei denti scoperte.

Video sulla tecnica assolo

Lo scovolino interdentale come parte dell’igiene quotidiana

La pulizia quotidiana degli spazi “interdentali”, i piccoli spazi tra i denti, usando gli scovolini interdentali Curaprox CPS Prime può prevenire la recessione gengivale e la sensibilità causata dai colletti dentali scoperti.

"Sarebbe opportuno che il tuo dentista o igienista dentale ti mostri come farlo correttamente", afferma Edith Maurer. “In questo modo, utilizzerai lo scovolino interdentale della misura giusta, perché se è troppo piccolo, non pulirà a fondo e se è troppo grande potrebbe causare causare danni ".

Usare gli scovolini interdentali Curaprox ogni giorno è facile...

Video sul corretto uso


Il nostro consiglio

Maggiori informazioni

Chiedi al tuo dentista

Ora dovresti sapere come alleviare e prevenire la sensibilità dei denti!

Rivolgiti al tuo dentista se desideri maggiori informazioni sul trattamento dei denti sensibili e sulla cura della tua salute orale.