Swiss premium oral careSwiss premium oral care

Seleziona il tuo paese Italia Italia
Per ordini superiori a 30€ spedizione gratuita
Consegna entro 1-3 giorni lavorativi
Pagamento sicuro con 3D Secure

Cancro alle gengive: sintomi e trattamento

Il cancro alle gengive è spesso poco evidente all'inizio e può quindi essere confuso con parodontite, ascessi e altre malattie.

Qui potete scoprire come il cancro alle gengive si differenzia da altri tipi di cancro orale, come riconoscerlo e come viene trattato.

min read
Feb 2024
https://curaprox.it/blog/post/cancro-alle-gengive-sintomi-e-trattamento
min read
Feb 2024
https://curaprox.it/blog/post/cancro-alle-gengive-sintomi-e-trattamento

Definizione: Esiste il cancro alle gengive?

Sì, esiste il cancro alle gengive. Si tratta di un tumore maligno che si forma sulle gengive della mascella superiore o inferiore. Il cancro alle gengive è relativamente raro e rappresenta meno del dieci per cento dei tumori maligni del cavo orale. Il termine tecnico è carcinoma gengivale. A differenza di altri tumori del cavo orale, il carcinoma gengivale può essere confuso con una serie di malattie delle gengive o dei denti. Il carcinoma gengivale si verifica più frequentemente nella mascella inferiore che in quella superiore.

La maggior parte dei casi di cancro alle gengive sono carcinomi a cellule squamose. Ciò significa che il tumore si sviluppa nello strato più alto della mucosa orale. Altri tipi di tumore sono molto più rari: ad esempio gli osteosarcomi, che si sviluppano nelle ossa mascellari e crescono nelle gengive, o i melanomi della mucosa, spesso di colore scuro. È importante diagnosticare il carcinoma a cellule squamose il più precocemente possibile perché il tumore tende a invadere i tessuti vicini e a formare metastasi nei linfonodi. Ciò significa che le cellule tumorali possono diffondersi in tutto il corpo attraverso il sistema linfatico e colpire organi vitali.

A differenza di altri tipi di tumore del cavo orale, il rapporto tra i sessi delle persone colpite dal cancro alle gengive in Germania è quasi equilibrato. Questo tipo di tumore si presenta solo leggermente più frequentemente negli uomini che nelle donne. Nel caso di altri tipi di tumore del cavo orale, la percentuale di uomini raggiunge il 75%. Negli uomini, il tumore si manifesta principalmente tra i 55 e i 79 anni; le donne hanno maggiori probabilità di sviluppare la malattia in età avanzata, a partire dai 75 anni.

Sintomi: Come si riconosce il cancro alle gengive?

Nelle fasi iniziali, il cancro alle gengive spesso progredisce senza sintomi o disturbi. Tuttavia, vi sono alcune alterazioni della mucosa che, se non trattate, possono evolvere in un tumore gengivale. Qui vi mostriamo anche alcune immagini dei possibili precursori e foto del cancro gengivale avanzato.

Possibili precursori del cancro alle gengive

La leucoplachia e l'eritroplachia possono manifestarsi in tutta la bocca e degenerare in tumori maligni.

Leucoplachia

La leucoplachia è quando le gengive diventano bianche. La leucoplachia può apparire come chiazze bianche, non cancellabili, o addirittura ricoprire intere parti della mucosa orale. A seconda della forma, dal 3 al 38% delle leucoplachie si trasformano in carcinoma a cellule squamose. Si sviluppano quando la mucosa orale diventa eccessivamente cheratinizzata. I principali fattori di rischio per la leucoplachia sono il consumo di tabacco (compreso lo snus), il consumo di alcol e la scarsa igiene orale.

 

Eritroplachia

Le eritroplachie sono macchie vellutate di colore rosso scuro sulla mucosa orale, che possono comparire anche sulle gengive e sono molto più rare delle leucoplachie. Se non trattate, il 90% delle eritroplachie si trasforma in cancro.

Segni di cancro alle gengive

Nel caso del tumore della gengiva, il tumore si espande dalla gengiva sotto forma di ulcera e inizialmente si presenta come un rigonfiamento, oppure cresce verso l'interno, lasciando un "cratere". In questo caso si parla anche di lesione ulcerativa. Il cancro alla gengiva si riconosce solitamente dall'ulcera del tumore.

Possono manifestarsi anche i seguenti sintomi:

  • Gengive sanguinanti
  • Crepe nelle gengive
  • Dolore alle gengive
  • Denti allentati
  • Macchie dolorose che non guariscono
  • Intorpidimento
  • Le protesi dentarie non vanno più bene
  • Mal d'orecchio
  • Dolore al collo
  • Linfonodi ingrossati

Nello stadio avanzato, si manifestano anche sintomi generali di malessere, come debolezza, affaticamento, perdita di appetito e di peso.

Che aspetto ha il cancro alle gengive?

Nelle fasi iniziali, il cancro alle gengive ha di solito un aspetto relativamente poco appariscente, per cui può essere facilmente confuso con altre malattie dentali e gengivali

Il cancro alle gengive può assomigliare ai seguenti problemi orali e dentali:

  • Infiammazione delle gengive
  • Parodontite
  • Infestazione fungina
  • Ulcere traumatiche
  • Ascessi e cisti nelle gengive
  • Afte

Se il dentista fa una diagnosi affrettata e sbagliata e inizia il trattamento, può avere conseguenze molto dannose. È quindi importante che il dentista esegua una biopsia su aree sospette della bocca per escludere un cancro.

Cause

Il cancro alle gengive si sviluppa quando le cellule con informazioni genetiche alterate non vengono riconosciute dal sistema immunitario e possono diffondersi indisturbate. Queste cellule tumorali maligne crescono molto più velocemente delle cellule sane, portando alla formazione dell'ulcera tumorale. Non si sa ancora esattamente perché le cellule mutino. Tuttavia, esistono alcuni fattori di rischio che possono favorire lo sviluppo del cancro alle gengive.

Fattori di rischio

Il fumo e il consumo regolare di alcolici sono i principali fattori di rischio per il cancro del cavo orale. Sebbene il cancro alle gengive sia uno dei tumori del cavo orale, il legame è più debole rispetto ad altri tipi di cancro. È vero che il cancro alle gengive era più comune quando l'uso del tabacco da masticare e il consumo di tabacco erano diffusi; tuttavia, anche le persone che non hanno mai fatto uso di tabacco nella loro vita possono sviluppare il cancro alle gengive.

Numerosi studi condotti in Svezia, il principale esportatore di tabacco da fiuto senza fumo, hanno finora rilevato un legame nullo o molto limitato tra il tabacco da fiuto e il cancro della cavità orale. Tuttavia, altri studi hanno confermato l'esistenza di un legame diretto tra il consumo di snus e lo sviluppo della leucoplachia, un possibile precursore del cancro alle gengive. Nel punto di applicazione si forma spesso un indurimento bianco della membrana mucosa che può trasformarsi in un tumore.

Anche la scarsa igiene orale e le protesi dentarie inadeguate, che causano infiammazioni croniche, sono considerate possibili fattori di rischio.

Buono a sapersi:

Chiunque può prevenire una cattiva igiene orale. Qui potete scoprire come lavarsi i denti e quale routine seguire:

Istruzioni: lavarsi bene i denti

Diagnosi: chi diagnostica il cancro alle gengive?

Quando le persone notano qualcosa di insolito nelle loro gengive, di solito si recano prima dal dentista per un esame. Tuttavia, è anche comune che il cancro alle gengive venga notato per caso durante un regolare check-up o una pulizia dentale professionale da parte di dentisti o professionisti del settore.

Se sono state escluse altre malattie delle gengive o la diagnosi non è chiara, il dentista indirizza il paziente a uno specialista, per esempio un otorinolaringoiatra o un oncologo (specialista del cancro). Il primo passo nella diagnosi del cancro è il prelievo di un campione di tessuto (biopsia), che viene esaminato in laboratorio e rivela già la presenza o meno di cellule tumorali. Se il sospetto di cancro è confermato, si ricorre a misure di imaging:

  • Tomografia computerizzata (TC)
  • Risonanza magnetica (MRI)
  • Ecografia per l'esame dei linfonodi
  • Esame radiografico della mascella superiore e inferiore

Il medico decide quali esami sono necessari. Dopo gli esami, il medico classifica il tumore. In questo caso giocano molti fattori diversi: ad esempio, le dimensioni del tumore, se ha già attaccato altri tessuti circostanti e formato metastasi nei linfonodi o in altri organi e l'aggressività della sua crescita.

Buono a sapersi:

Per sapere esattamente come vengono classificati i tumori del cavo orale, consultare l'articolo principale:

Diagnosi: come i medici riconoscono il cancro del cavo orale?

Come si svolge il trattamento del cancro alle gengive?

Nel caso del cancro alle gengive, il tumore deve essere asportato chirurgicamente. A seconda dello stadio, delle dimensioni e della localizzazione del tumore, prima o dopo l'intervento chirurgico possono essere somministrate radioterapia o chemioterapia per evitare che il tumore si ripresenti. La radioterapia da sola può anche essere sufficiente per i tumori di piccole dimensioni.

Il piano di trattamento migliore viene deciso da un team di esperti con rappresentanti di varie discipline che si riuniscono in una conferenza sul tumore e discutono ogni singolo caso.

Il trattamento del cancro alle gengive ha tre obiettivi specifici:

  • Asportazione completa del tumore
  • Mantenere la funzione e l'estetica della bocca nel miglior modo possibile
  • Prevenire la recidiva del tumore

Buono a sapersi:

Purtroppo, il trattamento del cancro ha un impatto negativo sulla salute dentale e orale. Per sapere quali sono esattamente gli effetti collaterali e come è possibile ridurli al minimo, consultate il nostro articolo:

Trattamento del cancro e salute orale

Funzionamento

L'intervento di rimozione del tumore può variare notevolmente a seconda delle dimensioni del tumore: I tumori piccoli e localizzati possono essere "semplicemente" rimossi chirurgicamente; tuttavia, se la gengiva e l'osso da rimuovere sono così tanti che i denti non hanno più alcun sostegno, può essere necessario estrarli.

Se il tumore ha già intaccato l'osso mascellare, è necessario un intervento complesso in cui parte della mascella deve essere rimossa. In uno o più interventi di ricostruzione, il chirurgo inserisce nella mandibola parti di osso e tessuto del corpo, ad esempio dal perone o dall'osso della spalla. Gli impianti o le protesi vengono utilizzati per ripristinare completamente le funzioni di masticazione e di parola.

Se il tumore ha già dato metastasi ai linfonodi o si sospetta che lo abbia fatto, anche questi devono essere rimossi. Si parla di dissezione del collo. Spiegazione: il termine dissezione del collo si riferisce a una procedura chirurgica in cui vengono rimossi tutti i linfonodi del collo o i linfonodi di un lato del collo nell'ambito di un intervento per un tumore nella zona della testa e del collo.

Buono a sapersi:

Informazioni più dettagliate sui diversi metodi di trattamento sono disponibili nel nostro articolo principale sul cancro del cavo orale:

Trattamento del cancro del cavo orale

Prognosi: il cancro alle gengive può essere curato?

Come la maggior parte dei tipi di cancro, il tumore alle gengive è curabile se individuato abbastanza precocemente. Le possibilità di sopravvivenza e di guarigione dipendono molto dallo stadio del tumore e dall'eventuale formazione di metastasi. Altri fattori che giocano un ruolo importante sono l'età al momento della diagnosi, le dimensioni del tumore, il coinvolgimento dei linfonodi e il metodo di trattamento.

In generale, il tumore del cavo orale è curabile nell'80-90% dei casi se individuato in fase precoce, ma solo il 30% di tutti i tumori del cavo orale viene individuato così presto. Per evitare che un tumore cresca inosservato nella bocca, è quindi necessario sottoporsi a regolari controlli odontoiatrici.

Più il tumore è avanzato, peggiore è la prognosi. Purtroppo, a questo punto non possiamo fare affermazioni generalizzate sul successo e sulla durata del trattamento, poiché varia da caso a caso.

Buono a sapersi:

Controllate voi stessi regolarmente la vostra bocca per individuare eventuali anomalie. Vi spieghiamo esattamente come farlo nel nostro articolo principale sul cancro orale:

Profilassi: cosa si può fare per prevenire il cancro del cavo orale

Fonti

Beisel, Sebastian: Riconoscere il tumore prima che si sviluppi, su: zwp-online.info.

Demarco, Cynthia: Cancro delle gengive: 9 cose da sapere, su: mdanderson.org.

German Cancer Aid:Cancro nella regione orale e maxillo-facciale (Le guide blu)

Società tedesca per il cancro: Classificazione dei tumori (sistema TNM e grading).

Driemel, Oliver et al.: Riconoscere le lesioni orali a rischio nella pratica odontoiatrica. Copia dentale.

Società per la salute, la funzione e l'estetica dei denti (GZFA): Forme di parodontite.

Gupta, Renu et al.: Carcinoma gengivale a cellule squamose che si presenta come lesione parodontale nella regione posteriore mandibolare, in: BMJ Case Reports. 2014.

Programma di linee guida oncologiche (Associazione delle Società Scientifiche Mediche in Germania (AWMF), Società Tedesca per il Cancro (DKG) e Fondazione Tedesca per l'Aiuto al Cancro): Linee guida per i pazienti affetti da tumore del cavo orale.

Lee, Jang-Jaer et al.: Carcinoma gengivale a cellule squamose che simula un ascesso dentoalveolare: rapporto di un caso, , in: Journal of Endodontics. 2007.

Programma di linee guida oncologiche: linea guida S3 sulla diagnosi e il trattamento del carcinoma del cavo orale.

Centro oncologico Memorial Sloan Kettering: Cancro alle gengive.

Molina, Ana Paula et al.: Carcinoma gengivale a cellule squamose che imita la malattia parodontale, in: International Journal of Periodontics & Restorative Dentology. 2011.

Ramesh, Roshi et al.: Carcinoma orale a cellule squamose mascherato da crescita gengivale, in: European Journal of Dentistry. 2017.

Istituto Robert Koch: interrogazione del database, su: krebsdaten.de

Sieber, Andreas et al.: Snus and the impairment of oral health, in: Swiss Dental Journal. 2016.

Ospedale universitario RWTH Aachen: Cambiamenti nella mucosa orale..

Ospedale universitario di Düsseldorf: malattie della mucosa orale.

Tutti i siti web sono stati visitati l'ultima volta il 06.09.2023

https://curaprox.it/blog/post/cancro-alle-gengive-sintomi-e-trattamento